MONDO MONGO (1991, 1998)
 

Mondo Mongo nacque da un'idea di Daniele Brolli, Giuseppe Palumbo e Massimo Semerano nel 1991. L'idea - malsana - era quella di fare un giornalino a fumetti molto trash e irriverente, chiedendo ad autori di qualità di misurarsi col fumetto di serie Z. Tra i collaboratori anche Roberto Baldazzini, Onofrio Catacchio, Otto Gabos e gli amici Romeo Gallo e Tommaso Milella. Ne uscirono tre numeri, pubblicati da un improbabile editore romano. Le copertine dicono tutto sul contenuto degli albi, che sono tuttora costretto a conservare in un luogo inaccessibile ai miei figli. 

  
  MondoMongo1 MondoMongo2 MondoMongo3
    
 

Nico Sfinito

   

Il mio contributo furono le (bellissime!) storielline di Gino e Sberla prima serie e tre episodi della saga di Nico Sfinito, strano assemblaggio tra i resti umani di un incidentato automobilistico, uno skateboard e l'attributo più indecente di un asino.

Mondo Mongo ebbe una breve "reprise" nel 1998, edita da Phoenix, con due soli numeri dalla grafica più curata ed elegante e le copertine disegnate da Francesca Ghermandi. Nell'occasione furono pubblicate le vecchie storie di Gino e Sberla, già uscite sulla prima miniserie di albi, e due nuovi episodi dei miei topini monelli, Bomba H e La professoressa.

   
 MondoMongoNuovo1 MondoMongoNuovo2 
 
< Prec.   Pros. >

© 2017 Pino Creanza
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.